Uso di lidocaina per l'epilazione

Nonostante il fatto che la depilazione sia considerata una procedura a basso impatto e non dolorosa, in alcune aree particolarmente intime è impossibile rimuovere la vegetazione senza anestesia. La droga scelta da molti cosmetologi è la lidocaina. Qual è questo strumento e quanto è efficace?

Chi può aver bisogno di sollievo dal dolore

La moderna cosmetologia dell'hardware utilizza vari modi per ridurre la sensibilità durante l'epilazione. Questo trattamento con freon, flussi di aria fredda, così come antidolorifici o gel distraenti e unguenti.

Come anestetizzare la procedura e se c'è bisogno di questo, decide il medico. Tuttavia, le persone con una soglia di dolore basso devono avvertire l'estetista prima della loro incapacità di sopportare il dolore. Le estetiste necessariamente anestetizzano questa categoria di clienti durante l'epilazione.

Inoltre, anche i pazienti molto persistenti e pazienti a volte non riescono a sopportare l'epilazione nelle aree intime e nella regione ascellare. In questo caso, ha anche senso ridurre la sensibilità con l'aiuto di analgesici.

Cos'è la lidocaina

La lidocaina è un anestetico locale. Blocca la sensibilità al dolore in un'area limitata. Può essere usato sia localmente che iniettando.

Un altro effetto della lidocaina è antiaritmico. È stato utilizzato nella pratica cardiaca per il trattamento delle aritmie. È un depressivo del cuore.

Attenzione, ci sono controindicazioni

La lidocaina è una droga. Se usato in modo errato e se il dosaggio viene superato, si sviluppano gravi effetti collaterali, vale a dire:

  • paralisi dei muscoli respiratori e arresto respiratorio;
  • vertigini e disorientamento;
  • tinnito;
  • sonnolenza;
  • abbassare la pressione sanguigna;
  • cambiamento della frequenza cardiaca;
  • nausea e vomito;
  • reazioni allergiche - prurito, eruzione cutanea, shock anafilattico;
  • metemoglobinemia - l'aspetto nel sangue di una quantità critica di emoglobina con ferro trivalente, che non può trasportare ossigeno dai polmoni ai tessuti del corpo.

Chi è la lidocaina controindicata

La lidocaina, anche per uso topico, non è per tutti. Le seguenti condizioni sono controindicate per l'uso di questo anestetico:

  1. Metemoglobinemia congenita.
  2. Malattia del fegato
  3. Malattie cardiovascolari
  4. Reazioni individuali e allergie
  5. Dermatite atopica
  6. Infezione del sito dell'iniezione prevista (applicazione) del farmaco.

Le madri incinte e che allattano dovrebbero fare attenzione

Durante i test sugli animali, è stato riscontrato che il farmaco supera facilmente la barriera emato-placentare, ma non causa danni sensibili al feto. Gli studi sull'uomo non sono stati condotti. Si ritiene che il suo uso da parte delle donne incinte sia consigliabile solo se i benefici attesi superano i potenziali rischi del suo utilizzo.

La lidocaina penetra nel latte materno, ma se usata in dosi terapeutiche non danneggia il bambino.

Spray Lidocaina

Lo spray Lidocaine è un liquido limpido con un piacevole sapore di menta. Contiene una soluzione di lidocaina cloridrato al 10% e sostanze ausiliarie: olio di menta piperita, etanolo e glicole propilenico.

Questo è un farmaco dosato. Un clic sulla bottiglia - una dose. La dose massima giornaliera per una persona che pesa 70 kg è di 40 dosi.

efficacia

Lo spray Lidocaina penetra perfettamente attraverso la superficie della ferita e le mucose. Mostra buoni risultati nell'anestesia delle procedure ostetriche e dentistiche.

Lo spray non è efficace per anestetizzare la pelle durante l'epilazione. La ragione - la bassa percentuale di penetrazione della sostanza attiva attraverso la pelle. La presenza di una benda o tempo di esposizione non cambia significativamente la situazione con l'analgesia.

L'uso di spray come analgesico per l'epilazione non è comune tra i cosmetologi. In alcuni casi, i clienti descrivono la sua estrema efficacia nella rimozione dei capelli, che può essere attribuita solo all'autoipnosi e alle aspettative di una procedura indolore.

Creme e gel

Attualmente nel mercato dei prodotti cosmetici ci sono un certo numero di creme e gel per uso locale contenenti lidocaina. Questo è Emla, Lidocaine-gel, Lidohlor, Helikaine, Luan.

Epilazione con Emla Cream

Emla cream - il farmaco più popolare per l'epilazione in aree particolarmente sensibili. L'elettrolisi e la rimozione laser della vegetazione indesiderata sono più confortevoli per il paziente quando si utilizza la crema. A differenza degli analoghi, Emla contiene due analgesici: lidocaina e prilocaina. La dichiarazione ufficiale afferma che i principi attivi penetrano bene negli strati dell'epidermide e del derma.

L'efficacia dell'impatto dipende dai seguenti punti:

  1. La durata della crema sull'area epilabile è di almeno 1 ora.
  2. La presenza di medicazioni occlusive.
  3. La quantità di crema applicata.

Per ottenere il massimo effetto analgesico, è necessario tenere la crema sotto una medicazione a tenuta d'aria per almeno due ore. Il motivo è che più a lungo il farmaco è sulla pelle, più a fondo penetra. Dato che i follicoli piliferi sono nel derma, la profondità dell'anestesia è cruciale.

Quando si cura la crema per 90-120 minuti, l'analgesia persiste per altre 2 ore. Se la crema era sotto la medicazione per 1 ora, allora la profondità dell'anestesia è inferiore e "congelamento" dopo la rimozione della medicazione 40-60 minuti.

Perché bisogno di una benda

Una medicazione occlusiva migliora l'assorbimento e impedisce l'evaporazione dell'anestetico e l'essiccazione del farmaco.

Quantità di crema

Per ottenere l'effetto dell'anestesia, la crema viene applicata con uno spesso strato di 1,5-2,5 grammi per 10 metri quadrati. centimetri.

Iniezione di lidocaina

In alcuni casi, le iniezioni di lidocaina vengono utilizzate per ridurre la sensibilità durante la rimozione dei capelli. L'elettrolisi, anestetizzata in questo modo, viene trasferita molto più a suo agio. L'analgesia per iniezione è associata all'osservanza delle regole di asepsi e antisepsi e non può essere eseguita a casa.

Con la somministrazione sottocutanea del farmaco, si verifica dolore bruciante a breve termine.

Recensioni

Prenditi cura della tua salute! Per la depilazione, scegli un maestro esperto con una buona reputazione. E ricorda che la lidocaina è principalmente una droga. Usarlo spesso e in modo incontrollabile può essere pericoloso per il tuo corpo. Buona fortuna a tutti e epilazione indolore!

Lidocaina + Prilocaina

Azione farmaceutica

Preparazione combinata per l'anestesia locale. Lidocaina e prilocaina - anestetici locali di tipo ammide, bloccando i canali Na + dipendenti dalla tensione, impediscono la generazione di impulsi nelle terminazioni dei nervi sensoriali e la conduzione degli impulsi lungo le fibre nervose. Sopprimere tenendo non solo il dolore, ma anche gli impulsi di altre modalità di azione. Dopo l'applicazione sulla pelle, la massima gravità dell'anestesia si sviluppa dopo 60 minuti e dura 30 minuti.

testimonianza

Anestesia superficiale della pelle e delle mucose:
prima di eseguire procedure chirurgiche superficiali sulla pelle,
patch per la pelle;
prima di inserire un ago per la raccolta del sangue o la cateterizzazione dei vasi sanguigni;
prima di eseguire procedure chirurgiche superficiali o anestesia infiltrativa sulle mucose degli organi genitali;
prima della pulizia meccanica e dell'asportazione delle ulcere trofiche sugli arti inferiori;
prima di prendere innesti cutanei in combustiologia e pratica chirurgica.

Controindicazioni

Ipersensibilità (inclusa la struttura amidica anestetica locale), bambini prematuri nati con età gestazionale inferiore a 37 settimane.
Con cura Metemoglobinemia (congenita o idiopatica), deficienza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi, dermatite atopica, uso simultaneo con farmaci antiaritmici di classe III.

dosaggio

Esteriormente. La crema viene applicata sotto la medicazione occlusiva (disponibile nella confezione) almeno 1 ora prima dell'inizio della procedura, il tempo di applicazione del farmaco viene registrato sulla medicazione e, dopo aver rimosso la medicazione, pulire il resto della crema con etanolo. Per l'anestesia della pelle: gli adulti (per l'esecuzione di procedure "piccole") applicano 1,5 g / 10 metri quadrati. cm per 1-5 ore, su grandi superfici - 1.5-2 g / 10 sq. cm per 2-5 ore
Bambini 0-3 mesi - fino a 1 g / 10 metri quadrati. cm, non più di 1 ora, 3-12 mesi - fino a 2 g / 20 metri quadrati. cm per 1 ora, 1-6 anni - fino a 10 g / 100 metri quadrati. cm 1-5 ore, 6-12 anni - fino a 20 g / 200 metri quadrati. cm per 1-5 ore Nella dermatite atopica, la durata dell'applicazione non deve superare i 15-30 minuti (un aumento del tempo di applicazione riduce l'anestesia). La dose deve corrispondere alla superficie trattata e non deve superare 1 g di crema per 10 metri quadrati. cm.
Anestesia superficiale degli organi genitali: la pelle degli organi genitali - uomini - 1 g / 10 sq. cm, tempo di applicazione 15 minuti, donne 1-2 g / 10 metri quadrati. cm, tempo di applicazione 60 min; la mucosa degli organi genitali - 5-10 g di crema (a seconda dell'area della superficie trattata), il tempo di applicazione - 5-10 minuti La crema deve essere applicata su tutta la superficie della mucosa, comprese le pieghe. Sono necessari bendaggi occlusivi. La procedura viene eseguita immediatamente dopo la rimozione della crema. Trattamento chirurgico (pulizia meccanica) delle ulcere trofiche degli arti inferiori: dose singola - 1-2 g / 10 sq. cm (non più di 10 g per procedura), il tempo di applicazione è di 30 minuti, può essere aumentato a 60 minuti (in caso di difficoltà di penetrazione del farmaco nei tessuti). La pulizia meccanica inizia non più tardi di 10 minuti dopo la rimozione della crema.

Effetti collaterali

Frequenti (più di 1/100): pallore, iperemia e gonfiore della pelle nel sito di applicazione. Meno frequenti (meno di 1/100, più di 1/1000): bruciore e prurito della pelle nel sito di applicazione.
Raro (meno di 1/1000): reazioni allergiche sistemiche, incl. shock anafilattico; metemoglobinemia nei bambini.
In casi isolati: rash emorragico o emorragie puntiformi nel sito di applicazione (specialmente dopo applicazione prolungata in bambini con dermatite atopica o mollusco contagioso); irritazione della cornea a causa del contatto visivo accidentale con la crema.
Overdose. Sintomi: eccitazione del sistema nervoso centrale, convulsioni, coma, metaemoglobinemia (causata dalla prilocaina).
Trattamento: ventilazione meccanica, mantenimento delle funzioni vitali, terapia sintomatica; con methemoglobinemia - endovenosamente / lentamente una soluzione di blu di metilene, con convulsioni - terapia anticonvulsa.

interazione

Farmaci che inducono lo sviluppo di metaemoglobinemia (compresi i farmaci contenenti un gruppo sulfo) - il rischio di sviluppare metaemoglobinemia. Et al. farmaci anestetici locali e farmaci strutturalmente simili (compresa la tocainide) - il rischio di aumentare gli effetti collaterali sistemici (quando si usano alte dosi di crema).

Istruzioni speciali

Dopo aver applicato la crema dal tubo sulla pelle ulcerata degli arti inferiori, il tubo con i resti dell'unguento deve essere scartato.
Non applicare sulla mucosa degli organi genitali nei bambini (dati insufficienti sull'assorbimento del farmaco) e ferite aperte (eccetto ulcere trofiche degli arti inferiori), sul timpano danneggiato o in altri casi di possibile penetrazione della crema nell'orecchio medio.
Bisogna fare attenzione quando si applica intorno agli occhi (è possibile l'irritazione della cornea). In caso di contatto con gli occhi, sciacquare con acqua o soluzione allo 0,9% di NaCl.
Penetra nel latte materno in concentrazioni sicure per il bambino. L'efficacia dell'applicazione della crema nei neonati durante la procedura di prelievo di campioni di sangue dal tallone non è stata stabilita.
Nei bambini fino a 3 mesi dopo l'applicazione di una singola dose, è stato osservato un aumento temporaneo della concentrazione di metaemoglobina nel sangue fino a 13 ore (probabilmente non ha significato clinico). Con l'uso simultaneo di farmaci antiaritmici di classe III (incluso l'amiodarone), i pazienti devono essere costantemente sorvegliati (incluso il controllo ECG).
Lidocaina e prilocaina in concentrazione superiore allo 0,5-2% hanno un effetto battericida e antivirale, quindi è necessario prestare particolare attenzione quando si applica la crema prima della somministrazione di un vaccino vivo (incluso il BCG).

Istruzioni per l'uso di droghe, analoghi, recensioni

Istruzioni da pills.rf

Menu principale

Solo le istruzioni ufficiali più aggiornate per l'uso dei farmaci! Le istruzioni per i farmaci sul nostro sito sono pubblicate in forma invariata, in cui sono allegati ai farmaci.

Prilokain *

I FARMACI DELLE VACANZE RICETTIVE SONO AMMINISTRATI SOLO AL PAZIENTE DA UN MEDICO. QUESTE ISTRUZIONI SOLO PER I LAVORATORI MEDICI.

Descrizione del principio attivo Prilocain / Prilocainum.

Formula: C13H20N2O, nome chimico: (R, S) -N- (2-metilfenil) -N2-propilalaninammide.
Gruppo farmacologico: farmaci neurotropi / anestetici locali.
Azione farmacologica: anestetico locale.

Proprietà farmacologiche

La prilocaina è un anestetico locale di tipo ammide. Il prilocain penetra negli strati dell'epidermide e del derma. La prilocaina stabilizza le membrane neuronali e previene l'insorgenza e la conduzione di un impulso nervoso, questo è dovuto al suo meccanismo d'azione. La prilocaina è vicina alla lidocaina in intensità di azione anestetica, ma se confrontata con la lidocaina, l'azione anestetica locale della prilocaina si sviluppa più lentamente e la prilocaina ha un effetto meno vasodilatatore. La prilocaina è meno tossica della lidocaina. Il grado di anestesia dipende dalla dose di prilocain e dalla durata della sua applicazione.
Quando si applica una combinazione di prilocaina (25 mg in 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) come crema su pelle intatta per 1 o 2 ore dopo la rimozione della medicazione occlusiva, la durata dell'anestesia è di 2 ore. Non ci sono state differenze in termini di sicurezza ed efficacia (incluso il tempo necessario per ottenere l'effetto analgesico) quando si utilizza il farmaco su pelle intatta tra pazienti giovani e anziani (65-96 anni). A causa della combinazione di prilocaina (25 mg in 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) sotto forma di crema sui vasi superficiali, è possibile un temporaneo arrossamento o sbiancamento della pelle. Tali reazioni nei pazienti con dermatite atopica diffusa (neurodermite) possono svilupparsi più rapidamente, entro 0,5 - 1 ora dall'applicazione del farmaco, che indica una penetrazione più rapida del farmaco attraverso la pelle. In biopsie (4 mm di diametro) utilizzando una combinazione di prilocaina (25 mg a 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di panna) come crema fornisce un'anestesia adeguata di pelle intatta nel 90% dei pazienti dopo un'ora dopo l'applicazione del farmaco quando somministrato ago a una profondità di 2 mm e dopo due ore con l'introduzione dell'ago ad una profondità di 3 mm. L'efficacia della combinazione di prilocaina (25 mg in 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) sotto forma di crema non dipende dalla pigmentazione o dal colore della pelle (tipo di pelle I - IV). Nell'applicazione di vaccini combinati contro la rosolia, morbillo, parotite, alla vaccinazione contro l'epatite B, quando intramuscolari vaccini combinati contro la pertosse, polio, difterite, tetano, infezione, che è causato tipo Haemophilius influenzae b, utilizzando una combinazione di prilocaina (25 mg a 1 g di crema ) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) sotto forma di crema non ha influenzato il tasso di scomparsa o comparsa di anticorpi specifici nel plasma sanguigno, il titolo medio degli anticorpi, il numero di pazienti che hanno ottenuto un titolo anticorpale positivo o protettivo da dopo l'immunizzazione. Dopo aver applicato la combinazione di prilocaina (25 mg in 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) sotto forma di crema, durante il trattamento delle ulcere trofiche degli arti inferiori, la durata dell'anestesia è di 4 ore. Nessun effetto negativo del farmaco sulla flora batterica o sul processo di guarigione delle ulcere. Prilocaina anestesia combinazione (25 mg a 1 g di crema) e lidocaina (25 mg a 1 g di panna) come una mucosa genitale crema raggiunti più velocemente rispetto all'anestesia di pelle intatta a causa di un più rapido assorbimento del farmaco. Donne dopo 5 - anestesia 10 minuti dopo applicazione della combinazione di prilocaina (25 mg a 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di panna) come crema alla mucosa genitale si ottiene è sufficiente per il sollievo del dolore, che è causato dall'uso di un laser ad argon; la durata dell'anestesia è di 15-20 minuti (tenendo conto delle peculiarità individuali da 5 a 45 minuti).
L'assorbimento sistemico della prilocaina per uso locale dipende dalla dose, dalla durata dell'applicazione del farmaco, dallo spessore della pelle (a seconda della zona del corpo), così come da altre caratteristiche della pelle (ad esempio, rasatura, presenza di malattie della pelle). Quando si applica la prilocaina sulla superficie ulcerativa degli arti inferiori, le caratteristiche delle ulcere possono influenzare l'assorbimento del farmaco, ad esempio l'entità (con l'aumentare dell'area dell'ulcera, l'assorbimento del farmaco aumenta). Nei pazienti adulti, quando applicato a 60 g della combinazione di prilocaina (25 mg a 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di panna) come una crema sulla pelle intatta della coscia di 400 centimetri quadrati per 3 chasa assorbimento sistemico di prilocaina era circa il 5%. L'assorbimento della prilocaina è lento. La concentrazione massima di prilocaina (il valore medio era 0,07 μg / ml) nel siero è stata raggiunta circa 4 ore dopo l'applicazione del farmaco. Esiste il rischio di sviluppare sintomi tossici solo quando la concentrazione sierica di prilocain è 5-10 μg / ml. Quando si applica la combinazione di prilocaina (25 mg per 1 g di crema) e lidocaina (25 mg per 1 g di crema) come crema su pelle intatta da 8 a 12 ore dopo la rasatura, la concentrazione sierica massima nei pazienti giovani e anziani era molto bassa e ben al di sotto della possibile concentrazione tossica. Quando si applicano 5-10 g di una combinazione di prilocaina (25 mg in 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) come crema per mezz'ora sulla superficie ulcerata degli arti inferiori, la concentrazione sierica massima di prilocain in circa 1 - 2,5 ore dal momento dell'applicazione del farmaco ed era 0,02 - 0,08 μg / ml. L'applicazione ripetuta di 2 - 10 g di una combinazione di prilocaina (25 mg a 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di panna) come crema sulla superficie dell'ulcera dell'area dell'arto inferiore fino a 62 centimetri quadrati per 30 - 60 minuti da 3 a 7 volte a settimana (15 volte al mese) non si è verificato il cumulo di prilocaina o dei suoi metaboliti nel siero. Quando si applicano 10 g di una combinazione di prilocaina (25 mg in 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) come crema per 10 minuti sulla mucosa vaginale, la concentrazione sierica massima di prilocain in circa 35 minuti dopo l'applicazione del farmaco e era 0,15 μg / ml. La prilocaina è metabolizzata nel fegato e nei reni. Uno dei principali metaboliti della prilocaina è l'o-toluidina, che causa lo sviluppo di metaemoglobinemia ed è determinata nelle urine con l'introduzione del farmaco in dosi elevate. La prilocaina viene escreta principalmente sotto forma di metaboliti nelle urine.

testimonianza

Anestesia di infiltrazione, anestesia regionale, blocco del nervo centrale e periferico; in combinazione con lidocaina: anestesia superficiale della membrana mucosa prima di eseguire manipolazioni dolorose e per anestesia prima delle iniezioni di anestetici locali (incluso quando si rimuovono le verruche, la necessità di incisione della mucosa, prima di condurre l'anestesia di infiltrazione), anestesia superficiale della pelle (prima dell'intervento sulla superficie cutanea ( incluse piccole procedure cosmetiche e rimozione dei peli), durante il cateterismo o l'introduzione di un ago per la raccolta del sangue, con iniezioni, con vaccinazione), Anestesia completa delle ulcere trofiche degli arti inferiori durante il trattamento chirurgico (pulizia meccanica, ad esempio, per rimuovere pus, fibrina, tessuto necrotico).

Dosaggio e somministrazione di prilocain

La prilocaina viene utilizzata per via topica, per via topica, sulla pelle o sulla mucosa. Il regime di dosaggio viene impostato individualmente, in base alla forma di dosaggio utilizzata e alle indicazioni.
Anestesia superficiale della pelle intatta negli adulti utilizzando una combinazione di prilocaina (25 mg in 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) sotto forma di crema: piccoli interventi chirurgici (ad esempio rimozione di verruche, raschiamento di mollusco contagioso, piccole procedure cosmetiche, epilazione) ) - 1,5 - 2 g per 10 centimetri quadrati devono essere applicati con uno strato spesso sulla pelle e coperti con una medicazione occlusiva per 1 ora (massimo per 5 ore), ampie aree di pelle appena rasata (in regime ambulatoriale), incluso, prima dell'epilazione - si consiglia di I dose è di 60 g, la zona di applicazione raccomandato massimo di 600 centimetri quadrati, applicare uno strato spesso sulla pelle e vicino occlusiva bendaggio per 1 ora (per un massimo di 5 ore); procedure superficiali su grandi aree (in condizioni stazionarie) (ad esempio, l'acquisizione della pelle con il metodo split flap) - 1,5 - 2 g per 10 centimetri quadrati si applicano con uno spesso strato sulla pelle e chiudono con una medicazione occlusiva per 2 ore (massimo 5 ore); inserimento di un ago (ad esempio, cateterizzazione dei vasi sanguigni, prelievo di sangue) -applicare circa 2 g per 10 cm quadrati con uno spesso strato sulla pelle e coprire con una medicazione occlusiva per un'ora (massimo 5 ore).
Anestesia superficiale delle ulcere trofiche degli arti inferiori negli adulti quando si usa una combinazione di prilocaina (25 mg in 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) sotto forma di crema: trattamento chirurgico (pulizia meccanica) delle ulcere trofiche degli arti inferiori - dose singola è circa 1 - 2 g per 10 centimetri quadrati, non più di 10 g di crema per procedura, applicare la crema con uno spesso strato sulla superficie dell'ulcera, applicare una medicazione occlusiva per 30 minuti; nel trattamento delle ulcere, nel cui tessuto la penetrazione del farmaco è difficile, la durata dell'applicazione può essere aumentata a un'ora; la pulizia meccanica dovrebbe iniziare non più tardi di 10 minuti dopo la rimozione del farmaco.
Anestesia superficiale degli organi genitali negli adulti quando si usa la combinazione di prilocaina (25 mg in 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) sotto forma di crema: anestesia della pelle degli organi genitali prima delle iniezioni di anestetici locali - nelle donne: 1 - 2 g per 10 centimetri quadrati, applicare una crema sulla pelle con uno spesso strato, il tempo di applicazione è di un'ora, per gli uomini: 1 g per 10 centimetri quadrati, applicare una crema sulla pelle con uno spesso strato, il tempo di applicazione è di 15 minuti; anestesia superficiale della mucosa degli organi genitali - per anestesia prima delle iniezioni di anestetici locali e durante la rimozione delle verruche: circa 5-10 g di crema, a seconda dell'area della superficie trattata, viene applicata all'intera superficie della mucosa, comprese le pieghe della mucosa, non è necessaria una medicazione occlusiva Il tempo di applicazione è di 5 - 10 minuti, la procedura viene eseguita immediatamente dopo la rimozione della crema.
Anestesia durante il curettage del mollusco contagioso, inserimento dell'ago (compresa la vaccinazione), altre piccole procedure chirurgiche di superficie nei bambini quando si usa la combinazione di prilocaina (25 mg in 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) sotto forma di crema: applicare uno spesso strato di crema sulla pelle e chiudere la medicazione occlusiva, la dose deve corrispondere alla superficie trattata e non deve superare 1 g di crema per 10 centimetri quadrati; nei bambini fino a 3 mesi, la massima area di applicazione del farmaco è di 10 centimetri quadrati (totalmente 1 g di crema - la dose massima giornaliera), il tempo di applicazione non è superiore a 1 ora; nei bambini da 3 mesi a 1 anno, la massima area di applicazione del farmaco è di 20 centimetri quadrati (totalmente 2 g di crema - la dose massima giornaliera), il tempo di applicazione non è superiore a 1 ora; nei bambini da 1 anno a 6 anni, l'area massima di applicazione del farmaco è 100 centimetri quadrati (un totale di 10 g di crema - la dose massima giornaliera), il tempo di applicazione è di 1 ora (massimo 4 ore); nei bambini dai 6 ai 12 anni, la massima area di applicazione del farmaco è di 200 centimetri quadrati (un totale di 20 g di crema è la dose massima giornaliera), il tempo di applicazione è di 1 ora (massimo 4 ore).
Un aumento nel tempo di applicazione della combinazione di prilocaina (25 mg in 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) nella forma di una crema riduce l'anestesia. Nei bambini con dermatite atopica, il tempo di applicazione della combinazione di prilocaina (25 mg in 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) come crema deve essere ridotto a 30 minuti.
Quando si usa la prilocaina, il rischio di metemoglobinemia è superiore a quello di altri anestetici locali.
La prilocaina non deve essere usata nei bambini di età inferiore a 3 mesi e nei bambini di età compresa tra 3 e 12 mesi in concomitanza con altri farmaci che possono causare metaemoglobinemia.
La prilocaina non deve essere usata in pazienti con metaemoglobinemia congenita o acquisita, anemia, insufficienza respiratoria, insufficienza cardiaca, ipossia.
I pazienti con metaemoglobinemia idiopatica o ereditaria o carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi sono più suscettibili allo sviluppo di metaemoglobinemia dipendente dalla droga.
Nei bambini di età inferiore ai tre mesi, l'efficacia e la sicurezza dell'uso della combinazione di prilocaina (25 mg in 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) sotto forma di crema sono state stabilite dopo l'applicazione di una singola dose. Dopo l'applicazione della crema, questi bambini hanno spesso sperimentato un aumento temporaneo della concentrazione di metaemoglobina nel sangue fino a 13 ore. Probabilmente, l'aumento osservato della concentrazione ematica di metaemoglobina non ha significato clinico.
La prilocaina non deve essere utilizzata esternamente su una superficie della ferita aperta.
Con cautela usando la prilocaina con dermatite atopica, il tempo di applicazione dovrebbe essere ridotto.
I pazienti che assumono farmaci antiaritmici di classe III (ad es. Amiodarone) devono essere tenuti sotto costante sorveglianza (incluso il controllo dell'elettrocardiogramma), perché quando si usano farmaci antiaritmici di classe III e la combinazione di prilocaina (25 mg per 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) sotto forma di crema possono influenzare l'attività cardiaca.
Non applicare una combinazione di prilocaina (25 mg in 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) sotto forma di crema su un timpano danneggiato o in altri casi in cui vi è una possibile penetrazione del farmaco nell'orecchio medio.
A causa della mancanza di dati sull'assorbimento del farmaco, la combinazione di prilocain (25 mg in 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) sotto forma di crema non è raccomandata per essere applicata sulla membrana mucosa degli organi genitali nei bambini.
La prilocaina in una concentrazione superiore allo 0,5-2% ha proprietà antivirali e battericide, che devono essere considerate quando si usa il farmaco prima della somministrazione sottocutanea di un vaccino vivo (ad esempio, BCG).
Non è stata stabilita l'efficacia dell'uso della combinazione di prilocaina (25 mg in 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) sotto forma di crema nei neonati durante la procedura di campionamento del sangue del tallone.
Si deve prestare attenzione quando si applica la combinazione di prilocaina (25 mg in 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) sotto forma di crema intorno agli occhi, poiché il farmaco provoca irritazione agli occhi. La rimozione dei riflessi protettivi può causare danni alla cornea o irritazione. Se una combinazione di prilocaina (25 mg in 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) sotto forma di una crema entra negli occhi, è necessario lavare immediatamente gli occhi con acqua o soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%, è inoltre necessario proteggere gli occhi fino a ripristinare i riflessi protettivi.
L'uso di una combinazione di prilocaina (25 mg in 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) sotto forma di crema non influisce sulla capacità di guidare veicoli e di lavorare con le attrezzature.

Controindicazioni

Ipersensibilità (compreso ad altri anestetici locali di tipo amidico), metaemoglobinemia congenita o idiopatica, bambini di peso inferiore a 3 kg, bambini nati con età gestazionale inferiore a 37 settimane.

Restrizioni all'uso di

Età dei bambini, carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi, neurodermite comune (dermatite atopica), uso di farmaci antiaritmici di classe III (ad esempio, amiodarone).

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

Dati insufficienti sull'uso della prilocaina nelle donne durante la gravidanza. Negli studi su animali, non è stato rilevato alcun effetto negativo indiretto o diretto della combinazione di prilocaina (25 mg in 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) sotto forma di crema su gravidanza, sviluppo fetale, processo di nascita e sviluppo postnatale. Con l'uso esterno di prilocaina (25 mg in 1 g di crema) in combinazione con lidocaina (25 mg in 1 g di crema) come crema durante la gravidanza, non sono stati segnalati effetti avversi sul feto. Il prilocain penetra nella barriera placentare e può essere assorbito nei tessuti del feto; con l'anestesia epidurale eseguita per lungo tempo nella madre, la prilocaina può causare metaemoglobinemia nel feto. La prilocaina è escreta nel latte materno. Si presume che l'uso di una combinazione di prilocaina (25 mg in 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) come crema in dosi terapeutiche durante l'allattamento materno nella madre non influenzi negativamente il neonato.

Effetti collaterali della prilocaina

Sistema nervoso: mal di testa, disturbi del sonno, vertigini, ansia.
Pelle: reazioni locali transitorie nell'area di applicazione del farmaco, come arrossamento, pallore, gonfiore, bruciore, irritazione, prurito, sensazione di calore, eruzione emorragica, emorragie puntiformi.
Altri: metemoglobinemia, cianosi, reazioni allergiche (incluso shock anafilattico), irritazione della cornea (in caso di contatto accidentale con il farmaco negli occhi).

L'interazione di prilocaina con altre sostanze

Con l'uso combinato di prilocaina (incluso come parte di una combinazione di prilocaina (25 mg per 1 g di crema) e lidocaina (25 mg per 1 g di crema) come crema) e farmaci che inducono lo sviluppo di metaemoglobinemia (ad esempio, farmaci che contengono solfuro gruppo), può aumentare la concentrazione di metaemoglobina nel sangue.
Con l'uso combinato di prilocaina (compresa una combinazione di prilocaina (25 mg in 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) sotto forma di crema) e altri anestetici locali e farmaci strutturalmente simili (compreso il tobinide), è possibile aumento del rischio di sviluppare e migliorare le reazioni sistemiche (comprese le reazioni avverse).
Non sono stati condotti studi speciali per valutare l'interazione della combinazione di prilocaina (25 mg in 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) sotto forma di crema e farmaci antiaritmici di classe III, quindi bisogna fare attenzione quando si usano questi farmaci insieme.
L'interazione farmaceutica della combinazione di prilocaina (25 mg in 1 g di crema) e lidocaina (25 mg in 1 g di crema) sotto forma di crema non è stata rilevata.

overdose

Sintomi. Con un sovradosaggio di prilocaina, lo sviluppo di convulsioni, agitazione o inibizione (nei casi gravi) del sistema nervoso centrale, depressione dell'attività cardiaca, può verificarsi metaemoglobinemia clinicamente significativa. L'applicazione superficiale di 125 mg di prilocaina con una durata di 5 ore ha causato lo sviluppo di una metaemoglobinemia moderata in un bambino di tre mesi.
Trattamento: trattamento sintomatico, compresa la nomina di farmaci anticonvulsivanti nello sviluppo di convulsioni, respirazione artificiale (se necessario); Con lo sviluppo della metaemoglobinemia, l'antidoto è blu di metilene (metiltioninio cloruro). A causa del lento assorbimento sistemico della prilocaina, è necessario assicurare il monitoraggio del paziente entro poche ore dall'inizio della terapia con sovradosaggio.

Nomi commerciali di farmaci con il principio attivo prilocaina

Preparazioni combinate:
Lidocaina + Prilocain: Emla®.

LIDOCAINA

15 g - tubi di alluminio (1) - pacchi di cartone.

Agente antiaritmico di classe IB, anestetico locale, derivato acetanilidico. Possiede attività di stabilizzazione della membrana. Provoca il blocco dei canali del sodio delle membrane eccitabili dei neuroni e delle membrane dei cardiomiociti.

Riduce la durata del potenziale d'azione e il periodo refrattario efficace nelle fibre di Purkinje, sopprime il loro automatismo. Allo stesso tempo, la lidocaina sopprime l'attività elettrica delle aree depolarizzate e aritmogeniche, ma minimizza l'attività elettrica dei tessuti normali. Se usato in dosi terapeutiche moderate, praticamente non modifica la contrattilità miocardica e non rallenta la conduttività AV. Quando usato come agente antiaritmico con l'on / nell'introduzione dell'inizio dell'azione dopo 45-90 secondi, durata - 10-20 minuti; con iniezione intramuscolare, l'inizio dell'azione dopo 5-15 minuti, durata - 60-90 minuti.

Provoca tutti i tipi di anestesia locale: terminale, infiltrazione, conduzione.

Dopo la somministrazione di i / m, l'assorbimento è quasi completo. La distribuzione è veloce, Vd è circa 1 l / kg (inferiore nei pazienti con insufficienza cardiaca). Il legame con le proteine ​​dipende dalla concentrazione del principio attivo nel plasma ed è del 60-80%. Metabolizzato principalmente nel fegato con la formazione di metaboliti attivi, che possono contribuire alla manifestazione di effetti terapeutici e tossici, specialmente dopo l'infusione per 24 ore o più.

T1/2 tende ad essere bifasico con una fase di distribuzione di 7-9 minuti. T globale1/2 dipende dalla dose, è di 1-2 ore e può aumentare fino a 3 ore o più durante infusioni endovenose a lungo termine (più di 24 ore). Escreto dai reni come metaboliti, 10% invariato.

Nella pratica cardiologica: trattamento e prevenzione delle aritmie ventricolari (extrasistole, tachicardia, flutter, fibrillazione), incl. nel periodo acuto di infarto miocardico, con l'impianto di un pacemaker artificiale, con intossicazione glicosidica, anestesia.

Anestesia: terminale, infiltrazione, conduzione, spinale (epidurale) anestesia in chirurgia, ostetricia e ginecologia, urologia, oculistica, odontoiatria, otorinolaringoiatria; blocco dei nervi periferici e dei gangli.

emorragia grave, shock, ipotensione, luogo infezione prospettico iniezione, bradicardia, shock cardiogeno, grave insufficienza cardiaca cronica, SSS nei pazienti anziani, blocco AV II e III grado (tranne quando una sonda per stimolazione ventricolare), grave disfunzione epatica.

Per l'anestesia subaracnoidea - blocco cardiaco completo, sanguinamento, ipotensione arteriosa, shock, infezione del sito di puntura lombare, setticemia.

Ipersensibilità alla lidocaina e ad altri anestetici locali di tipo ammide.

In un antiaritmici adulti quando somministrato in una dose di carico / - 1,2 mg / kg per 3-4 minuti; La dose singola media di 80 mg. Quindi, passano immediatamente all'infusione a goccia a una velocità di 20-55 μg / kg / min. infusione gocciolamento può essere effettuata entro 24-36 ore. Se necessario infusione sfondo gocciolamento può essere ripetuto da / lidocaina bolo alla dose di 40 mg 10 minuti dopo la prima dose di carico.

V / m viene somministrato a 2-4 mg / kg, se necessario, la somministrazione ripetuta è possibile dopo 60-90 minuti.

Bambini con a / nell'introduzione di una dose di carico - 1 mg / kg, se necessario, è possibile rientrare dopo 5 minuti. Per infusione endovenosa continua (di solito dopo somministrazione di una dose di carico) - 20-30 mcg / kg / min.

Per l'uso nella pratica chirurgica e ostetrica, l'odontoiatria, la pratica ENT, il regime posologico viene impostato individualmente, in base alle indicazioni, alla situazione clinica e alla forma di dosaggio utilizzata.

Dosi massime: adulti con on / nell'introduzione di una dose di carico di 100 mg, con successiva infusione a goccia - 2 mg / min; con la somministrazione di i / m - 300 mg (circa 4,5 mg / kg) per 1 ora.

Bambini in caso di somministrazione ripetuta della dose di carico con un intervallo di 5 minuti, la dose totale è di 3 mg / kg; con infusione continua i / v (di solito dopo la somministrazione di una dose di carico) - 50 mg / kg / min.

Da parte del sistema nervoso centrale e del sistema nervoso periferico: capogiri, mal di testa, debolezza, irrequietezza, nistagmo, perdita di coscienza, sonnolenza, disturbi visivi e uditivi, tremori, tetano, convulsioni (rischio di aumenti di sviluppo sullo sfondo di ipercapnia e acidosi), "sindrome cavallo coda "(paralisi delle gambe, parestesia), paralisi dei muscoli respiratori, arresto respiratorio, un gruppo motore, sensibile, paralisi respiratoria (di solito si sviluppa quando subaracnoidea anestesia), intorpidimento della lingua (se usato in odontoiatria).

Dal momento che il sistema cardiovascolare: aumento o diminuzione della pressione sanguigna, tachicardia - con l'introduzione di un vasocostrittore, vasodilatazione periferica, collasso, dolore al petto.

Da parte dell'apparato digerente: nausea, vomito, defecazione involontaria.

Reazioni allergiche: rash cutaneo, orticaria (sulla pelle e sulle mucose), prurito della pelle, angioedema, shock anafilattico.

Reazioni locali: nell'anestesia spinale, dolore alla schiena, nell'anestesia epidurale, ingresso accidentale nello spazio subaracnoideo; con uso locale in urologia - uretrite.

Altri: minzione involontaria, metemoglobinemia, anestesia persistente, diminuzione della libido e / o potenza, depressione respiratoria, arresto, ipotermia; durante l'anestesia in odontoiatria: perdita di sensibilità e parestesia delle labbra e della lingua, allungamento dell'anestesia.

Mentre l'uso di barbiturici (comprese fenobarbital) possono aumentare il metabolismo nel fegato lidocaina, ha ridotto le concentrazioni plasmatiche e, di conseguenza, una riduzione della sua efficacia terapeutica.

Mentre l'uso di beta-bloccanti (anche con propranololo, nadolol) può aumentare gli effetti di lidocaina (inclusi gli effetti tossici), apparentemente a causa di rallentare il suo metabolismo nel fegato.

Con l'uso simultaneo di inibitori MAO può aumentare l'azione anestetica locale di lidocaina.

Mentre l'uso di farmaci che causano il blocco di trasmissione neuromuscolare (anche con Succinilcolina) può aumentare l'azione di farmaci che causano il blocco della trasmissione neuromuscolare.

Con l'uso simultaneo di sedativi e sedativi può aumentare l'effetto inibitorio sul sistema nervoso centrale; con aymalin, chinidina - può aumentare l'azione cardiodepressiva; con amiodarone - casi descritti dello sviluppo di convulsioni e SSS.

In caso di uso simultaneo con esenal, è possibile la depressione respiratoria del tiopentale sodico (dentro / dentro).

Con l'uso simultaneo con meksiletinom aumenta la tossicità della lidocaina; con midazolam - una moderata diminuzione della concentrazione plasmatica di lidocaina; con la morfina - aumento dell'effetto analgesico della morfina.

Con l'uso simultaneo di prenilammina si sviluppa il rischio di sviluppare aritmie ventricolari di tipo "pirouette".

Sono descritti casi di eccitazione, allucinazioni con uso simultaneo con procainamide.

Con l'uso simultaneo di propafenone può aumentare la durata e aumentare la gravità degli effetti collaterali dal sistema nervoso centrale.

Si ritiene che sotto l'influenza della rifampicina si possa ridurre la concentrazione di lidocaina nel plasma sanguigno.

Con l'infusione endovenosa simultanea di lidocaina e fenitoina, gli effetti collaterali della genesi centrale possono essere migliorati; viene descritto un caso di blocco seno-atriale dovuto all'azione additiva cardiodepressiva della lidocaina e della fenitoina.

Nei pazienti che ricevono fenitoina come anticonvulsivante, è possibile ridurre la concentrazione di lidocaina nel plasma sanguigno, a causa dell'induzione di enzimi epatici microsomali sotto l'influenza della fenitoina.

Con l'uso simultaneo di cimetidina, la clearance della lidocaina diminuisce moderatamente e la sua concentrazione plasmatica aumenta, c'è il rischio di aumentare gli effetti collaterali della lidocaina.

C cautela deve essere usata per condizioni che comportano la riduzione del flusso sanguigno epatico (inclusa insufficienza cardiaca cronica, malattie del fegato), insufficienza circolatoria progressiva (di solito a causa dello sviluppo di blocco cardiaco e shock), per i pazienti pesanti e debilitati, i pazienti anziani età (oltre 65 anni); per l'anestesia epidurale - malattie neurologiche, setticemia, impossibilità di puntura dovuta alla deformazione della colonna vertebrale; per l'anestesia subaracnoidea - con il mal di schiena, infezioni cerebrali, tumori cerebrali benigni e maligni, con coagulopatie varia provenienza, emicrania, emorragia subaracnoidea, ipertensione, ipotensione, parestesia, psicosi, isteria, nei pazienti non collaboranti, l'incapacità della puntura di - a causa di deformità spinale.

Cautela è somministrato soluzioni lidocaina nel tessuto con vascolarizzazione abbondante (per esempio, nella regione del collo durante le operazioni sulla ghiandola tiroidea), in questi casi, lidocaina applicata in dosi più piccole.

Con l'uso simultaneo di beta-bloccanti, la cimetidina richiede una riduzione della dose di lidocaina; con polimixina B - dovrebbe monitorare la funzione respiratoria.

Durante il trattamento con inibitori MAO, lidocaina non deve essere utilizzata per via parenterale.

Le soluzioni per iniezione, che includono adrenalina e norepinefrina, non sono destinate alla somministrazione endovenosa.

La lidocaina non deve essere aggiunta al sangue trasfuso.

Influenza sulla capacità di guidare il trasporto motorio e meccanismi di controllo

Dopo l'applicazione della lidocaina, non è consigliabile impegnarsi in attività che richiedano alta concentrazione di attenzione e rapide reazioni psicomotorie.

In gravidanza e allattamento, usare solo per motivi di salute. La lidocaina è escreta nel latte materno.

Nella pratica ostetrica, applicare con cautela paracervicale per le violazioni dello sviluppo fetale intrauterino, dell'insufficienza della placenta, della prematurità, della postmaturazione, della preeclampsia.

Controindicato in gravi violazioni del fegato.

C attenzione dovrebbe essere usata per le malattie del fegato, accompagnata da una diminuzione del flusso sanguigno epatico.

Emla (Lidocaina + Prilocain)

Azione farmacologica

Preparazione combinata per l'anestesia locale. Lidocaina e prilocaina - anestetici locali di tipo ammide, bloccando i canali Na + dipendenti dalla tensione, impediscono la generazione di impulsi nelle terminazioni dei nervi sensoriali e la conduzione degli impulsi lungo le fibre nervose. Sopprimere tenendo non solo il dolore, ma anche gli impulsi di altre modalità di azione. Dopo l'applicazione sulla pelle, la massima gravità dell'anestesia si sviluppa dopo 60 minuti e dura 30 minuti.

testimonianza

Anestesia superficiale della pelle e delle mucose: prima di eseguire manipolazioni chirurgiche superficiali sulla pelle, con innesti cutanei; prima di inserire un ago per la raccolta del sangue o la cateterizzazione dei vasi sanguigni; prima di eseguire procedure chirurgiche superficiali o anestesia infiltrativa sulle mucose degli organi genitali; prima della pulizia meccanica e dell'asportazione delle ulcere trofiche sugli arti inferiori; prima che il lembo cutaneo assuma la combustiologia e la pratica chirurgica; per la rimozione del tatuaggio.

Controindicazioni

Ipersensibilità alla struttura amidica di anestetici locali; metemoglobinemia (congenita o idiopatica), neonati prematuri e bambini fino a 12 mesi sullo sfondo di assumere farmaci che inducono la metaemoglobina; anestesia della pelle prima dell'introduzione di vaccini vivi. Con cautela. Dermatite atopica

Effetti collaterali

Pallore, iperemia, gonfiore, bruciore, prurito nell'area di applicazione; reazioni allergiche (incluso shock anafilattico). Overdose. Sintomi: eccitazione del sistema nervoso centrale, convulsioni, coma, metaemoglobinemia (causata dalla prilocaina). Trattamento: ventilazione polmonare, mantenimento delle funzioni vitali, terapia sintomatica; con methemoglobinemia - endovenosamente / lentamente una soluzione di blu di metilene, con convulsioni - terapia anticonvulsa.

Dosaggio e somministrazione

Esteriormente. La crema viene applicata sotto la medicazione occlusiva (disponibile nella confezione) almeno 1 ora prima dell'inizio della procedura, il tempo di applicazione del farmaco viene registrato sulla medicazione e, dopo aver rimosso la medicazione, pulire il resto della crema con etanolo. Per l'anestesia della pelle: adulti (per l'esecuzione di procedure "piccole") applicare 1,5 g / 10 sq. Cm per 1-5 ore, su grandi superfici - 1,5-2 g / 10 sq. Cm per 2-5 ore; bambini da 3 a 11 mesi - fino a 1 g / 20 sq. cm. Bambini oltre 1 anno - 1 g / 10 mq Cm. Anestesia degli organi genitali - 5-10 g di crema per 5-10 minuti (senza una medicazione stretta). Nella dermatite atopica, la durata dell'applicazione non deve superare i 15-30 minuti. L'intonaco è fissato sulla zona della pelle precedentemente pulita e asciutta, registrando il tempo di applicazione sulla sua superficie. La durata minima dell'applicazione è di 60 minuti, il massimo di 5 ore; allo stesso tempo è possibile correggere diverse patch. Bambini fino a 3 mesi - 1 ora e non più di 1 cerotto, bambini 3-11 mesi - 1-4 ore, non più di 2 cerotti, 1-5 anni - 1-5 ore, la dose massima raccomandata è di 10 cerotti, 6-11 anni - 1-5 ore, non più di 20 patch. Dopo aver usato il cerotto, la superficie della pelle viene trattata con un antisettico.

Istruzioni speciali

Dopo aver applicato la crema dal tubo sulla pelle ulcerata degli arti inferiori, il tubo con i resti dell'unguento deve essere scartato. Non applicare sulla mucosa e aprire ferite (ad eccezione delle ulcere trofiche degli arti inferiori). Bisogna fare attenzione quando si applica intorno agli occhi (è possibile l'irritazione della cornea). Penetra nel latte materno in concentrazioni sicure per il bambino.

Lidocaina + prilocaina (lidocaina + prilocaina)

contenuto

Nome russo

Il nome latino della sostanza è lidocaina + prilocaina

Gruppo farmacologico di sostanze Lidocaina + Prilocain

Interazioni con altre sostanze attive.

Nomi commerciali

  • Kit di pronto soccorso
  • Negozio online
  • Sulla compagnia
  • Contattaci
  • Contatti del publisher:
  • +7 (495) 258-97-03
  • +7 (495) 258-97-06
  • E-mail: [email protected]
  • Indirizzo: Russia, 123007, Mosca, st. 5a linea principale, 12.

Siamo nei social network:

© 2000-2018. REGISTRAZIONE DI MEDIA RUSSIA ® RLS ®

Tutti i diritti riservati.

L'uso commerciale di materiali non è permesso.

Informazioni destinate agli operatori sanitari.

Prilokain: tutto nuovo - vecchio ben dimenticato?

introduzione

farmaci ad azione meccanismo attualmente in pratica anestesiologica ampiamente incluso: ipnotici (propofol), oppiacei (remifentanil, sufentanil, alfentanil), miorilassanti (tsisatrakurium, mivacurium), beta-bloccanti (esmololo) e, naturalmente, anestetici per inalazione (desflurano, sevoflurano).

Che cosa è comune nella struttura chimica di tutti questi diversi farmaci? Tutti hanno composti essenziali che vengono rapidamente distrutti da enzimi esterasi non specifici, ampiamente rappresentati in tutti i tessuti del corpo. È questa caratteristica della struttura chimica che rende l'emivita di queste sostanze molto breve.

Perché questi farmaci sono diventati così popolari? Le loro proprietà farmacocinetiche e farmacodinamiche consentono di rendere l'anestesia più controllata e quindi più sicura. Inoltre, questi farmaci hanno un periodo di disintegrazione molto breve e non si accumulano, il che li rende molto sicuri nei pazienti con malattie epatiche e renali.

Negli ultimi 20-25 anni abbiamo assistito a un rapido sviluppo dell'anestesia regionale: i metodi, le apparecchiature si sono evoluti, i test a ultrasuoni sono diventati diffusi, ma, cosa interessante, non sono stati fatti progressi significativi nello sviluppo di anestetici locali. Nella pratica più ampia, gli anestetici ammidici (levobupivacaina, bupivacaina e ropivacaina), che apparvero nei primi anni '80, per non parlare della lidocaina, che entrò in pratica negli anni '50, continuano a dominare. il secolo scorso. Certamente, non vi è dubbio che si tratta di farmaci molto buoni, perché è stato grazie alla loro introduzione in un'ampia pratica che sono stati compiuti progressi significativi nello sviluppo dell'anestesia regionale. Ma non dobbiamo dimenticare l'altro lato della medaglia. Sono tossici e richiedono un rigoroso controllo della dose, sono farmaci a lunga durata d'azione, che in diverse situazioni cliniche possono rappresentare un grande vantaggio e un grande svantaggio. Ad esempio, tutti questi anestetici ammidici sono lontani dall'anestetico locale ideale quando si esegue l'anestesia spinale in un giorno di chirurgia, e sono anche lontani dall'ideale per l'anestesia epidurale durante il travaglio. Così, dopo una divulgazione completa della cervice causa per iniziare il periodo di espulsione, e ha introdotto nello spazio epidurale di anestetico potrebbe anche funzionare per 2-4 ore, che richiede un po 'palese contraddizione con la fisiologia del periodo di esilio. Inoltre, l'infusione prolungata di anestetici locali di ammide nello spazio epidurale rende difficile diagnosticare le complicanze dell'anestesia epidurale. Pertanto, ci sono alcune situazioni cliniche in cui l'uso di anestetici ammidici, che hanno un lungo periodo di azione, non conferisce all'anestesista una flessibilità sufficiente. Questi compiti dovrebbero essere risolti da un nuovo farmaco, iperbarico prilotecale di Sintetica, che è apparso sul mercato 1,5 anni fa.

prilocaina

Ma è una nuova droga prilocaina? In effetti, il prilokain un po 'dimenticato acquisiva semplicemente il suo secondo vento, diventando iperbarico da una soluzione isobarica. Questo non vuol dire che la prilocaina isobarica fosse un anestetico locale molto popolare. Per molti decenni ha avuto un uso limitato, principalmente in oftalmologia e odontoiatria. La prilocaina è più ampiamente conosciuta in una miscela con lidocaina, poiché il gel EMLA è destinato all'anestesia di superficie. La prilocaina isobarica è stata anche usata nell'anestesia epidurale e nell'anestesia del parto, ma il suo uso era limitato alla metaemoglobinemia che si verifica quando si usa questo farmaco a dosi superiori a 8 mg / kg. Tali casi sono stati descritti nelle donne in travaglio e nei neonati. Pertanto, si ritiene che l'uso di prilocaina nei pazienti con ipossia, anemia, insufficienza cardiaca e respiratoria dovrebbe essere evitato. Va inoltre ricordato che la prilocaina non è sicura per i pazienti inclini alla porfiria.

Tuttavia, nonostante gli aspetti negativi sopra citati, la prilocaina presenta alcuni vantaggi. Qual è la novità di questo farmaco? Iperbarica prilocaina - è abbastanza potente anestetico locale, in potenza non è inferiore a lidocaina, ma con un po 'più lento insorgenza dell'effetto (rispettivamente vasodilatazione) e, soprattutto, meno neurotossicità. Casi di neurotossicità della lidocaina con lo sviluppo della sindrome della cauda equina sono stati descritti quando l'anestesia spinale veniva eseguita con lidocaina al 5%. Inoltre ben noto è la capacità del 2% lidocaina causare disturbi neurologici transitori manifestati da dolore nella parte bassa della schiena, i glutei e le gambe, in genere si verificano entro 24 ore dopo l'anestesia spinale e proseguendo per circa 2 giorni. Prilokain non ha mai descritto tali effetti collaterali.

Prilocaina iperbarica / Prilotecale

Apparentemente, bassa neurotossicità è stata la ragione per cui la prilocaina è stata scelta come anestetico ultracorto per l'anestesia spinale in un intervento chirurgico di un giorno. Innanzitutto, la forma della prilocaina è stata rilasciata come soluzione isobarica e ora la forma di una soluzione iperbarica per l'anestesia spinale viene attivamente promossa sul mercato dell'Europa occidentale. Il 2% di prilocaina iperbarica è già stato approvato per l'uso in chirurgia di un giorno in Svizzera, Regno Unito, Irlanda, Germania e Austria. A partire dal 2012, la prilocaina iperbarica sarà consentita in Francia, Belgio, Olanda e paesi scandinavi. Finora, è stata acquisita una scarsa esperienza sull'uso clinico del 2% di prilocinio iperbarico. Questo è principalmente l'esperienza nella chirurgia di un giorno. Quali sono i primi risultati rispetto alla lidocaina e alla bupivacaina? Ci sono poche pubblicazioni su questo argomento, ma alcune conclusioni possono essere fatte.

1. Il tempo del blocco. Il tempo di insorgenza dell'anestesia in prilocaina è pressoché uguale a quello della lidocaina, ma molto più veloce rispetto alla bupivacaina.

2. Durata dell'anestesia. La durata del blocco, eseguita con la prilocaina, è la stessa della lidocaina, ma molto più breve di quella della bupivacaina. La prilokaina non ha un blocco residuo. Quindi, nella chirurgia di un giorno, non è stato registrato un singolo paziente che avrebbe dovuto essere lasciato fino al giorno successivo a causa del blocco residuo sviluppato dopo l'anestesia spinale.

3. Una simile complicazione dell'anestesia spinale, come la minzione prolungata, nella prilocaina è molto meno comune rispetto alla bupivacaina e all'incirca la stessa della lidocaina.

4. La neurotossicità della prilocaina è molto inferiore a quella della lidocaina, è all'incirca uguale a quella della bupivacaina. Una recente revisione del database Cochrane ha concluso che il rischio di deficit neurologico transitorio dopo l'uso di prilocaina è significativamente inferiore rispetto all'utilizzo di lidocaina. Ricordiamo che la sindrome neurologica transitoria è il dolore nei glutei e nella gamba, a partire da 24 ore dopo l'anestesia spinale, che dura meno di 2 giorni e non lascia alcun deficit neurologico.

Gli indicatori importanti del lavoro adeguato della chirurgia di un giorno sono considerati come una permanenza più breve nella stanza di risveglio e un minor numero di ricoveri ospedalieri non pianificati. Tutto ciò fa risparmiare sensibilmente tempo e aumenta il turnover dei pazienti in sala operatoria, cioè porta a un effetto economico positivo.

Data l'esperienza precedente con la prilocaina, si può concludere che questo anestetico è una scelta abbastanza adatta per eseguire l'anestesia spinale in un giorno di chirurgia.

Studi clinici di prilocinio iperbarico

Uno studio clinico sull'uso della prilocaina in chirurgia di un giorno ha mostrato che, nonostante il costo della prilocaina sia di 6,6 chili in più rispetto alla lidocaina, prilocain può risparmiare 25 chili a causa del fatto che i pazienti lasciano la sala operatoria più velocemente, aumenta il ricambio del paziente in sala operatoria. Si è anche scoperto che la durata dell'azione della prilocaina dipende dalla dose. Una dose di 40-60 mg dà un buon blocco sensoriale a livello di Th10 per circa 100-130 minuti. Non è raccomandato iniettare più di 80 mg di prilocaina, poiché ciò non aumenta la durata, ma aumenta l'altezza del blocco.

In un altro studio condotto in Svizzera, la prilocaina è stata utilizzata in 231 pazienti. Operazioni: chirurgia generale, ortopedia, ostetricia, urologia. La durata media dell'operazione era di circa 35 minuti. La dose media di prilocaina è di 47 mg. Nel 30% dei pazienti è stato utilizzato un trattamento speciale per la correzione dell'ipotensione e della bradicardia, ma è stata registrata grave ipotensione solo in 6 pazienti e atropina è stata utilizzata per il trattamento della bradicardia in soli 2 pazienti. Nessun paziente ha dovuto modificare l'anestesia dal midollo spinale al generale. Non ci sono state reazioni allergiche alla prilocaina, dolore all'introduzione della prilocaina, minzione prolungata dopo l'intervento chirurgico, sindrome neurologica transitoria.

Il seguente studio ha confrontato l'anestesia con 0,5% di bupivacaina iperbarica e il 2% di prilocaina iperbarica per gli effetti collaterali dopo anestesia spinale. Parlare del significato clinico di questo studio clinico è difficile, dal momento che comprendeva meno di 100 pazienti. Ma è stato notato che nel 15% dei pazienti che hanno usato la prilocaina, dopo l'anestesia, si è verificato un mal di testa (nel gruppo trattato con bupivacaina, solo nel 5% dei pazienti). Allo stesso tempo, i disturbi della minzione nel gruppo bupivacaina sono stati osservati nel 10% e nel gruppo con prilocaina nel 5% dei pazienti, e nell'ultimo gruppo, nessun paziente aveva bisogno di un cateterismo vescicale, poiché il disturbo che si era verificato è stato rapidamente risolto. Gli effetti emodinamici nei gruppi prilocain e bupivacaina erano molto simili. La pressione sistolica è diminuita nel gruppo con bupivacaina del 22%, con prilocain - del 19%. La frequenza cardiaca in entrambi i gruppi è diminuita mediamente del 20%. Ipotensione (pressione sistolica inferiore a 85 mm Hg.) È stata osservata nel 2,5% dei pazienti nel gruppo prilocain e nel 5% dei pazienti con bupivacaina e bradicardia nel 10% e nel 5% dei pazienti, rispettivamente. La nausea postoperatoria è stata osservata nel 10% dei pazienti con prilocaina e nel 5% dei pazienti con bupivacaina. Gli autori dello studio concludono che, per i suoi effetti collaterali, la prilocaina iperbarica è molto simile alla bupivacaina.

conclusione

Quindi, possiamo davvero concludere che la prilocaina è un farmaco abbastanza adatto per l'anestesia spinale in chirurgia di un giorno. Il rapido tempo di insorgenza del blocco, la breve durata dell'azione, l'assenza di un blocco residuo e l'assenza di neurotossicità sono significativi vantaggi del prilocain rispetto ad altri anestetici locali.

Tuttavia, non dimenticare le qualità negative della prilocaina. La prilocaina in confronto ad altri anestetici locali durante l'anestesia spesso causa bradicardia, e dopo - mal di testa e nausea e vomito postoperatori, tuttavia, si deve notare che tutte queste complicanze sono transitorie, non richiedono un trattamento speciale e ri-ospedalizzazione non pianificata.

Quanto per mantenere l'henné sulle sopracciglia

Capelli schiarenti con perossido di idrogeno